giovedì, Febbraio 29Europe is always a good idea

Relazione sullo Stato di diritto 2023: progressi sul 65% delle raccomandazioni, ma occorrono ulteriori interventi


La Commissione ha pubblicato oggi la quarta relazione annuale sullo Stato di diritto, in cui esamina la situazione dello Stato di diritto in ciascuno Stato membro.

Sebbene riguardo ad alcuni Stati membri dell’UE permangano preoccupazioni quanto allo Stato di diritto, la relazione si è affermata come stimolo essenziale di cambiamento e riforme positive. Infatti il 65 % delle raccomandazioni dell’anno scorso ha trovato, in tutto o in parte, riscontro, a riprova del fatto che gli Stati membri stanno compiendo notevoli sforzi per dare seguito alle raccomandazioni dell’anno precedente.  L’evoluzione registrata nell’arco di un solo anno è quindi significativa, considerati i tempi lunghi delle riforme volte a migliorare il quadro dello Stato di diritto. Alcuni Stati membri continuano però a presentare problemi di natura sistemica.

Il pacchetto odierno comprende una comunicazione che esamina la situazione generale dell’UE e 27 capitoli dedicati ai singoli paesi, nei quali sono analizzati gli sviluppi significativi registrati in ciascuno Stato membro da luglio 2022. La relazione riporta la valutazione delle raccomandazioni dell’anno scorso e formula nuovamente raccomandazioni specifiche dirette agli Stati membri.

La relazione si articola in quattro temi: sistemi giudiziari nazionali, quadri anticorruzione, pluralismo dei media e altre questioni istituzionali relative al bilanciamento dei poteri.

Principali constatazioni e raccomandazioni

  1. Riforme della giustizia

Le riforme nel settore della giustizia sono rimaste ai primi posti nel programma politico dell’ultimo anno: molti Stati membri hanno dato seguito alle raccomandazioni del 2022 e hanno attuato le riforme concordate nel contesto del dispositivo per la ripresa e la resilienza.

Molti Stati membri hanno compiuto ulteriori progressi o portato a termine importanti riforme per rafforzare l’indipendenza della magistratura, ad esempio iniziative legislative volte ad accrescere l’indipendenza e l’efficacia dei consigli di giustizia, a migliorare le procedure di nomina dei giudici e il funzionamento dei più alti organi giurisdizionali, o stanno preparando misure per rendere più autonome le procure.

Gli Stati membri hanno adottato misure per migliorare l’efficienza e la qualità della giustizia e agevolare l’accesso alla giustizia. Hanno investito ulteriormente nei loro sistemi giudiziari, sebbene in alcuni di essi destino preoccupazione le remunerazioni dei giudici e dei pubblici ministeri, che rendono difficile assumere personale giudiziario qualificato. Allo stesso tempo in alcuni Stati membri persistono preoccupazioni strutturali per quanto riguarda l’indipendenza della magistratura.

Le raccomandazioni del 2023 sulla giustizia riguardano preoccupazioni quali la necessità di garanzie nelle procedure di nomina dei giudici, la composizione dei consigli di giustizia, l’autonomia della procura o la necessità di fornire risorse adeguate alla magistratura, compresi gli stipendi dei giudici e dei pubblici ministeri.

  1. Quadri anticorruzione

La corruzione continua a essere fonte di grave preoccupazione sia per i cittadini che per le imprese dell’UE. Lo Speciale Eurobarometro del 2023 sull’atteggiamento dei cittadini nei confronti della corruzione nell’UE mostra, ad esempio, che una maggioranza crescente di cittadini (70 %) e imprese (65 %) – secondo l’Eurobarometro Flash sull’atteggiamento delle imprese nei confronti della corruzione nell’UE – ritiene che la corruzione sia diffusa nel rispettivo paese.  Gli europei sono sempre più scettici riguardo alle iniziative nazionali di lotta alla corruzione e circa il 67 % di essi ritiene che i casi di corruzione ad alto livello non siano perseguiti in misura sufficiente.

Alcuni Stati membri hanno adottato misure, anche in linea con le raccomandazioni per la lotta alla corruzione formulate nella relazione sullo Stato di diritto del 2022, Vari Stati membri hanno portato avanti riforme del diritto penale per rafforzare la lotta contro la corruzione. Se alcuni Stati membri hanno continuato a consolidare la loro casistica in materia di indagini, azione penale e sanzioni contro la corruzione ad alto livello, altri hanno messo in atto misure per aumentare le capacità delle procure responsabili della lotta alla corruzione attraverso risorse aggiuntive o formazione supplementare.

Sul piano preventivo, diversi Stati membri hanno aggiornato le strategie e i piani d’azione anticorruzione esistenti o li stanno rivedendo. Altri hanno preso iniziative per rafforzare i quadri per l’integrità, quali i codici di condotta o le norme in materia di lobbying. Le raccomandazioni formulate quest’anno mirano a rafforzare i quadri di prevenzione, come quelli che disciplinano le norme in materia di lobbying e conflitto di interessi, e a garantire indagini e azioni penali efficaci nei casi di corruzione.

Nella maggior parte degli Stati membri i funzionari pubblici sono soggetti a obblighi di dichiarazione della situazione patrimoniale e degli interessi, obblighi che però variano in termini di portata, trasparenza e accessibilità delle informazioni divulgate, nonché in termini di livello ed efficacia della verifica e dell’applicazione. In alcuni Stati membri le indagini e le azioni penali relative ai casi di corruzione sono lunghe e soprattutto nei casi di alto profilo manca ancora una casistica consolidata. Per garantire una risposta più coerente ed efficace alla corruzione in tutta l’Unione, nel maggio 2023 la Commissione ha proposto una nuova legislazione a livello dell’UE in materia di corruzione.

  1. Libertà e pluralismo dei media

Diversi Stati membri hanno adottato o rafforzato, o stanno discutendo, misure finalizzate a migliorare la sicurezza e le condizioni di lavoro dei giornalisti, anche sulla base di recenti iniziative della Commissione quali la raccomandazione relativa alla garanzia della protezione, della sicurezza e dell’empowerment dei giornalisti e la raccomandazione sulla protezione dei giornalisti e dei difensori dei diritti umani attivi nella partecipazione pubblica da procedimenti giudiziari manifestamente infondati o abusivi. Nel periodo successivo all’ultima relazione alcuni Stati membri hanno adottato norme che aumentano la trasparenza della proprietà dei media e disposizioni più rigorose per rafforzare l’indipendenza o ampliare il mandato delle loro autorità di regolamentazione dei media.

Persistono varie preoccupazioni in merito alla mancanza di trasparenza nella distribuzione della pubblicità statale, ai conflitti di interessi e all’accesso ai documenti pubblici: sono tra le questioni oggetto di maggiore attenzione tra quelle evidenziate nella relazione. Mentre alcuni Stati membri hanno avviato riforme per rafforzare l’indipendenza del loro servizio pubblico radiotelevisivo, in molti altri le difficoltà in questo settore rimangono irrisolte. 

Le constatazioni sulla libertà dei media esposte nella relazione si basano su diverse fonti, tra cui l’Osservatorio del pluralismo dei media (Media Pluralism Monitor, MPM 2023), la piattaforma del Consiglio d’Europa per la protezione del giornalismo e la sicurezza dei giornalisti e la piattaforma per la mappatura della libertà dei media (Mapping Media Freedom).

La Commissione ha nuovamente formulato una serie di raccomandazioni che riguardano tra l’altro la distribuzione equa e trasparente della pubblicità statale, la governance indipendente dei media del servizio pubblico e le misure volte ad aumentare la sicurezza dei giornalisti e il diritto di accesso ai documenti pubblici. Nel settembre 2022 la Commissione ha proposto la legge per la libertà dei media, attualmente in fase di negoziazione, che stabilisce garanzie a livello dell’UE per proteggere il pluralismo dei media e l’indipendenza editoriale.

  1. Bilanciamento dei poteri a livello istituzionale

Gli Stati membri hanno continuato a migliorare la qualità dei loro processi legislativi e a coinvolgere in essi i portatori di interessi, secondo una tendenza già rilevata nelle precedenti relazioni sullo Stato di diritto. Le corti costituzionali continuano a svolgere un ruolo chiave nel sistema di bilanciamento dei poteri e hanno assunto decisioni importanti sull’organizzazione dei sistemi giudiziari nazionali. In alcuni Stati membri è stato rafforzato lo status delle istituzioni per i diritti umani, dei difensori civici e di altre autorità indipendenti. La maggior parte degli Stati membri presenta un contesto favorevole alla società civile e alcuni di essi stanno adottando misure per sostenerla ulteriormente.

Tuttavia, in alcuni Stati membri non esiste ancora un quadro formale per la consultazione dei portatori di interessi o tale quadro non è sufficientemente seguito nella pratica, e le organizzazioni della società civile e i difensori dei diritti umani continuano ad affrontare difficoltà quali problemi di finanziamento e limitazioni del loro margine operativo. In vari Stati membri sono state espresse preoccupazioni in merito al continuo ricorso ai poteri di emergenza.

La relazione comprende informazioni sull’esecuzione da parte degli Stati membri delle sentenze della Corte europea dei diritti dell’uomo. Continua inoltre a occuparsi delle reazioni dei sistemi di bilanciamento dei poteri degli Stati membri all’uso di spyware.

In risposta ad alcune di queste problematiche, la Commissione ha ribadito raccomandazioni non ancora attuate o attuate solo parzialmente, e se necessario ha formulato raccomandazioni aggiuntive, relative ad esempio al coinvolgimento effettivo dei portatori di interessi nel processo legislativo, alla creazione e al funzionamento delle istituzioni nazionali accreditate per i diritti umani e alla definizione di un quadro operativo aperto per la società civile.

Prossime tappe

La Commissione invita ora il Parlamento europeo e il Consiglio a proseguire i dibattiti generali e specifici per paese sulla base della relazione, anche basandosi sulle raccomandazioni per esaminare ulteriormente l’attuazione concreta. Invita inoltre i parlamenti nazionali, la società civile e altri portatori di interessi e attori fondamentali a proseguire il dialogo sullo Stato di diritto a livello nazionale, nonché a livello europeo, con una maggiore partecipazione dei cittadini. La Commissione invita infine gli Stati membri ad affrontare efficacemente le sfide indicate nella relazione ed è pronta ad assisterli nel loro impegno per continuare ad attuare le raccomandazioni.

Contesto

Lo Stato di diritto è fondamentale per tutti i cittadini e le imprese dell’UE in quanto è una condizione preliminare per il rispetto di altri valori, garantisce che i diritti fondamentali siano tutelati in linea con un insieme di valori democratici fondamentali, assicura l’applicazione del diritto dell’UE e sostiene un contesto imprenditoriale favorevole agli investimenti. È parte integrante dell’identità stessa dell’Unione europea.

La relazione annuale sullo Stato di diritto è il risultato di un intenso dialogo con le autorità nazionali e i portatori di interessi ed esamina tutti gli Stati membri sulla base della stessa metodologia obiettiva e trasparente, passando al vaglio le medesime questioni in ogni paese. La valutazione qualitativa effettuata dalla Commissione si concentra sugli sviluppi significativi intervenuti a partire dall’adozione della terza relazione annuale sullo Stato di diritto, nel luglio 2022, in maniera proporzionata agli sviluppi.

La relazione costituisce il fulcro del ciclo annuale sullo Stato di diritto. Si tratta di un ciclo annuale preventivo, che serve a promuovere lo Stato di diritto e ad evitare l’emergere o l’aggravarsi dei problemi. È distinto dagli altri strumenti dell’UE in materia di Stato di diritto e non sostituisce, bensì integra i meccanismi basati sul trattato che consentono all’UE di reagire a problemi più gravi in materia di Stato di diritto negli Stati membri. Tali strumenti comprendono le procedure di infrazione e la procedura per proteggere i valori fondanti dell’Unione ai sensi dell’articolo 7 del trattato sull’Unione europea.

La quarta edizione della relazione si basa sull’importante innovazione introdotta nella relazione dello scorso anno, in cui sono state incluse per la prima volta raccomandazioni specifiche per tutti gli Stati membri. L’analisi contiene inoltre una valutazione qualitativa dei progressi compiuti dagli Stati membri nell’attuazione delle raccomandazioni del 2022, tenendo conto del contesto generale a livello nazionale. In funzione dei progressi compiuti riguardo alle varie sottoparti di ciascuna raccomandazione, la Commissione ha concluso ciascuna valutazione utilizzando le seguenti categorie per giudicare gli sviluppi: nessun progresso, alcuni progressi, progressi significativi e piena attuazione.

Le raccomandazioni del 2023 si basano su quelle dell’anno scorso non attuate o attuate parzialmente, oppure affrontano nuove sfide; sono state elaborate sulla base delle valutazioni contenute nei capitoli sui singoli paesi e del dialogo con gli Stati membri e nel pieno rispetto del principio della parità di trattamento. Nel formularle la Commissione ha prestato particolare attenzione a che rimanessero mirate e ancorate alle norme europee, sempre tenendo conto degli assetti giuridici nazionali. Ha inoltre assicurato la coerenza e le sinergie con altri processi, quali il semestre europeo, il meccanismo di condizionalità di bilancio e il dispositivo per la ripresa e la resilienza. Le future edizioni della relazione sullo Stato di diritto continueranno a esaminare il seguito dato alle raccomandazioni. Le raccomandazioni dovrebbero essere lette insieme alle valutazioni contenute nei capitoli sui singoli paesi, che approfondiscono problematiche particolari e sono intese a guidare gli Stati membri nell’adozione di misure al riguardo.

Alle sfide individuate nelle precedenti relazioni sullo Stato di diritto si sono ispirate varie iniziative dell’UE avviate nel corso dell’ultimo anno, tra cui la proposta di legge europea per la libertà dei media e il pacchetto anticorruzione

Per ulteriori informazioni

Relazione sullo Stato di diritto 2023

Relazione sullo Stato di diritto 2023 – Domande e risposte

Relazione sullo Stato di diritto 2023 – La situazione dello Stato di diritto nell’Unione europea

Relazione sullo Stato di diritto 2023 – Raccomandazioni

Relazione sullo Stato di diritto 2023 – Capitoli sui singoli paesi

Relazione sullo Stato di diritto 2023 – Sintesi dei capitoli sui singoli paesi e raccomandazioni

Relazione sullo Stato di diritto 2023 – Metodologia

Ciclo annuale sullo Stato di diritto — Scheda informativa

Strumenti dell’UE per lo Stato di diritto – Scheda informativa

Eurobarometro sulla corruzione che raccoglie le percezioni e le esperienze dei cittadini

Eurobarometro sull’atteggiamento delle imprese nei confronti della corruzione nell’UE

Citazioni

Lo Stato di diritto è una componente fondamentale per una società giusta, per la stabilità politica e la crescita economica in Europa. La guerra di aggressione russa contro l’Ucraina è un monito doloroso a non dare mai per scontati questi valori. La relazione di quest’anno mostra che gli Stati membri hanno migliorato e rafforzato lo Stato di diritto, attuando nel contempo le raccomandazioni della Commissione. Purtroppo in diversi Stati membri permangono questioni preoccupanti. Occorre fare di più per migliorare l’indipendenza della magistratura, l’imparzialità dei media del servizio pubblico e la sicurezza dei giornalisti.

Věra Jourová, vicepresidente per i Valori e la trasparenza – 05/07/2023

Anno dopo anno, questa relazione continua a contribuire notevolmente al progresso e alla tutela dello Stato di diritto nell’UE, in ciascuno Stato membro e in tutta l’Unione. Lo dimostra, fra l’altro, l’impegno profuso dagli Stati membri per mettere in pratica le raccomandazioni dell’anno scorso. Sappiamo che la relazione funge da riferimento per l’avvio dei dibattiti a livello nazionale e contribuisce a orientare i programmi nazionali di riforma. ma anche che persistono alcuni problemi, ad esempio per quanto riguarda l’indipendenza della magistratura. Gli Stati membri devono intervenire ulteriormente a proposito delle nomine dei giudici e dei consigli di giustizia, nonché delle risorse e delle remunerazioni. Incoraggio tutti gli Stati membri a continuare a impegnarsi per attuare le raccomandazioni.

Didier Reynders, commissario per la Giustizia – 05/07/2023

Consideriamo i tuoi dati una tua proprietà e sosteniamo il tuo diritto alla privacy e alla trasparenza.  L'accesso ai dati avviene soltanto per le operazioni fondamentali del sito. I dati vengono condivisi con terze parti per garantire che il sito sia sicuro e che funzioni sul tuo dispositivo View more
Cookies settings
Accept
Decline
Privacy & Cookie policy
Privacy & Cookies policy
Cookie name Active
NOTA INFORMATIVA SULLA PRIVACY AI SENSI DEL REGOLAMENTO (UE) 2016/679 (GDPR) TITOLARE E RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO Ragione Sociale: LINAE - LIBERA INTELLIGENTIAM NARRANDO EUROPAM Sede Legale e operativa: Via della Cona – 67039 Sulmona (Italy) E-mail: info@linae.it TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI La presente informativa ha lo scopo di consentire agli utenti che navigano nel nostro Sito di conoscere, anche prima di accedere alle varie sezioni del Sito, in che modo attraverso questo sito si trattano i dati personali degli utenti e sarà comunque necessario che l’utente ne prenda visione prima che egli conferisca propri dati personali all’atto della registrazione sul Sito. L’informativa, in particolare, è resa ai sensi del Regolamento UE n. 679/2016 e successive norme nazionali di attuazione. La navigazione sul Sito e/o l’accesso ad alcune sezioni del Sito e/o eventuali richieste di informazioni o di servizi da parte degli utenti del Sito potranno comportare il trattamento di dati personali da parte di LINAE di seguito “Titolare”), quale Titolare del trattamento, che avverrà nel rispetto del D.Lgs. 196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali” (di seguito il “Codice”) e dal Regolamento Europeo 2016/679. Qui di seguito sono indicati i termini e le condizioni ai quali gli utenti possono acconsentire alla cessione dei diritti sulle immagini, i commenti, le frasi ad effetto associate a quanto oggetto del Sito, il materiale, i contenuti ed ogni altra informazione concepiti dagli utenti e da questi pubblicati sul Sito e prestare il consenso all’utilizzo della immagine che l’utente abbia eventualmente conferito al Titolare. FINALITÀ DEL TRATTAMENTO Secondo le esigenze di volta in volta manifestate dall’utente che accede alle varie sezioni del Sito di seguito sono indicate le finalità del trattamento dei dati personali, cioè quelli conferiti direttamente dagli utenti mediante la compilazione dei moduli on-line, oppure attraverso l’utilizzo di social network (si veda la successiva sezione “Natura e modalità del conferimento dei Dati Personali degli utenti”) ovvero quelli acquisiti automaticamente mediante la navigazione (si veda la seguente sezione “Categorie di Dati Personali oggetto di trattamento”) (di seguito, “Dati Personali”): 1. erogare e gestire i vari servizi offerti; nonché consentire la registrazione sul Sito, che è necessaria per l’accesso a particolari sezioni del Sito stesso e per erogare e gestire i vari servizi offerti; 2. consentire agli utenti di pubblicare i Contributi direttamente sul Sito, ovvero su siti gestiti autonomamente da terze parti con le quali eventualmente il Titolare .abbia raggiunto accordi in tal senso, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo, social network quali Facebook, Twitter, ecc. (di seguito “Social Network”); la pubblicazione dei Contributi potrebbe avvenire anche insieme ad uno pseudonimo (“nickname”) scelto dall’utente in fase di registrazione sul Sito ed eventualmente all’immagine associata dall’utente al proprio nickname per i quali: i) l’utente sarà esclusivamente responsabile di qualsiasi scelta che pregiudicasse interessi di terzi; ii) non è richiesto all’utente di utilizzare dati personali che consentano a terzi diversi dal Titolare la sua identificazione ma l’utente, tramite il Titolare, potrebbe diffondere anche propri dati personali qualora li abbia inseriti nel proprio nickname, nonché la foto che abbia eventualmente associato al proprio profilo. 3. previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di marketing quali l’invio di materiale promozionale e pubblicitario del Titolare, anche a mezzo di e-mail, mms e sms; 4. nel rispetto dei requisiti di legge ed al fine di personalizzare l’esperienza degli utenti sul Sito e migliorare servizi e prodotti offerti dal Titolare alla propria clientela o trasmettere pubblicità profilata (con email, banner e contenuti dinamici sul Sito) sulla base dei gusti e della navigazione degli utenti, previo consenso dell’utente e fino alla revoca dello stesso, effettuare analisi sulle abitudini o scelte di consumo e definire il profilo degli interessati utilizzando le informazioni fornite da questi ultimi al momento della registrazione, ovvero in occasione della compilazione di questionari o sulla base di azioni compiute o delle informazioni fornite durante la navigazione sul Sito. Queste finalità saranno poste in essere mediante l’utilizzo di cookie che dovranno essere considerate come l’insieme delle attività di raccolta e di elaborazione dei dati inerenti agli utenti di un servizio, al fine di suddividerli in gruppi a seconda del loro comportamento. Laddove l’utente esprima il suo specifico consenso, pertanto, i dati personali potranno essere utilizzare per tracciare “la storia” dell’utente stesso; 5. rispondere alle richieste degli utenti in relazione a prodotti del Titolare, alla pubblicità, ovvero al Sito (sezione “Contattaci” del Sito); 6. previo consenso dell’utente, e fino alla revoca dello stesso, effettuare attività di raffronto e combinazione, a fini di profilazione, di dati personali dell’utente stesso presenti in diverse banche dati di, o in uso al Titolare. La registrazione degli utenti sul Sito non è richiesta per la prestazione di alcuni servizi offerti dal Titolare (ad es., quelli di cui al precedente paragrafo e). Tuttavia, al fine di evadere le eventuali richieste degli utenti riguardanti tali servizi, essi saranno invitati a conferire dati personali, che saranno trattati per le sole relative finalità e per il tempo strettamente necessario. Modalità del trattamento I Dati Personali saranno trattati per mezzo delle operazioni di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I Dati Personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata ma anche cartacea, con logiche strettamente correlate alle predette finalità, mediante i Data Base, le Piattaforme elettroniche gestite dal Titolare o da terzi nominati all’uopo responsabili del trattamento e/o sistemi integrati di natura informatica e/o siti web di titolarità o in uso al Titolare. Ove l’utente esprima il suo consenso i dati personali saranno resi visibili e conservati in un archivio informatico di gestione dei rapporti con la clientela, cosiddetto Customer Relationship Management (CRM), nonché eventualmente conservati in uno o più appositi archivi o database della società cui potranno accedere altre società collegate. Essendo, pertanto, il CRM un database per la gestione condivisa dei dati in esso contenuti, l’aggiornamento, la rettifica o la cancellazione di uno qualunque de dati forniti comporterà l’aggiornamento di tali dati nei confronti di tutti i soggetti cui è consentito l’acceso. MODALITÀ DEL TRATTAMENTO I Dati Personali saranno trattati per mezzo delle operazioni di raccolta, registrazione, organizzazione, conservazione, consultazione, elaborazione, modificazione, selezione, estrazione, raffronto, utilizzo, interconnessione, blocco, comunicazione, cancellazione e distruzione dei dati. I Dati Personali saranno trattati in forma prevalentemente automatizzata ma anche cartacea, con logiche strettamente correlate alle predette finalità, mediante i Data Base, le Piattaforme elettroniche gestite dal Titolareo da terzi nominati all’uopo responsabili del trattamento e/o sistemi integrati di natura informatica e/o siti web di titolarità o in uso al Titolare. Ove l’utente esprima il suo consenso i dati personali saranno resi visibili e conservati in un archivio informatico di gestione dei rapporti con la clientela, cosiddetto Customer Relationship Management (CRM), nonché eventualmente conservati in uno o più appositi archivi o database della società cui potranno accedere altre società collegate. Essendo, pertanto, il CRM un database per la gestione condivisa dei dati in esso contenuti, l’aggiornamento, la rettifica o la cancellazione di uno qualunque de dati forniti comporterà l’aggiornamento di tali dati nei confronti di tutti i soggetti cui è consentito l’acceso. LUOGO DEL TRATTAMENTO I Dati Personali sono trattati principalmente presso la sede del Titolare sita in Via Caduti sul Lavoro, 109 – 81100 Caserta (Italy), e nei luoghi in cui si trovano i Responsabili. Per ulteriori informazioni, contatta il Titolare. Tempo del trattamento e di conservazione dei dati Il Titolare tratterà i Dati Personali per un arco di tempo non superiore a quello necessario al conseguimento delle finalità per le quali i dati personali sono trattati, o per un periodo più lungo, per fini consentiti dalla legge, e comunque cancellati senza ingiustificato ritardo trascorsi 5 anni dalla raccolta, ferma la possibilità per l’interessato di modificare e/o revocare la propria volontà in qualsiasi momento. L’utente può in ogni momento cancellare il suo account o la sua registrazione al Sito o chiedere l’interruzione del trattamento o revocare il suo consenso, secondo le modalità indicate nella sezione del profilo personale presente sul Sito. Natura e modalità del conferimento dei Dati Personali degli utenti, Il conferimento di dati personali è facoltativo, ma per alcuni dati personali il conferimento è obbligatorio (cioè necessario per quei dati i cui campi sono contraddistinti da un asterisco o altrimenti contrassegnati come obbligatori) affinché il Titolare possa soddisfare le esigenze dell’utente nell’ambito delle funzionalità del Sito. Il mancato, parziale o inesatto conferimento dei Dati Personali contrassegnati da un asterisco, in quanto necessari per l’esecuzione della prestazione richiesta, non rende possibile tale esecuzione; mentre il mancato, parziale o inesatto conferimento dei Dati Personali facoltativi non comporta alcuna conseguenza. Il conferimento dei Dati Personali può avvenire: 1. mediante la compilazione degli appositi campi nelle varie sezioni del Sito; oppure 2. con la navigazione sul Sito o l’utilizzo di cookie o 3. con la compilazione automatica, grazie alla richiesta dell’interessato ad un Social Network al quale è iscritto di comunicare al Titolare alcuni dei dati che l’interessato abbia già conferito al Social Network; CATEGORIE DI DATI PERSONALI OGGETTO DI TRATTAMENTO Oltre ai Dati Personali conferiti direttamente dagli utenti (quali nome, cognome, indirizzo postale, di posta elettronica, password, età, data di nascita, sesso, immagine, professione, stato civile, ecc.), in fase di connessione al Sito, i sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito stesso somministrano e/o acquisiscono automaticamente ed indirettamente alcune informazioni che potrebbero costituire dati personali, la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet (quali, in via meramente esemplificativa ma non esaustiva, i c.d. “cookie” (come meglio di seguito specificato), indirizzi “IP”, nomi di dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione “Url” delle risorse richieste, l’orario della richiesta al server, la navigazione sul Sito). UTILIZZO DEI COOKIE I cookie sono righe di testo che fungono da marcatori informatici inviati da un server (in questo caso, quello del presente Sito) all’apparecchio di un utente (generalmente al browser Internet) nel momento in cui questi accede ad una data pagina di un sito web; i cookie sono memorizzati automaticamente dal browser dell’utente e ritrasmessi al server che li ha generati ogni volta che l’utente accede alla stessa pagina Internet. In tal modo, ad esempio, i cookie consentono e/o facilitano l’accesso ad alcune pagine Internet per migliorare la navigazione dell’utente, ovvero permettono la memorizzazione di pagine visitate e di altre informazioni specifiche, come ad esempio pagine consultate più frequentemente, errori di connessione, etc. Pertanto, per un utilizzo agevolato e completo di questo Sito, sarebbe opportuno che l’utente configurasse il proprio browser in modo che accetti la ricezione di tali cookie. Spesso i browser sono impostati per accettare automaticamente i cookie. Tuttavia gli utenti possono modificare la configurazione predefinita, in modo da disabilitare o cancellare i cookie (di volta in volta o una volta per tutte), con la conseguenza, però, che la fruizione ottimale di alcune aree del Sito potrebbe essere preclusa. È anche possibile verificare le modalità e tipologie di cookie memorizzati sul proprio browser modificando le impostazioni sui cookie del proprio browser. Tipologie e gestione dei Cookie usati dal nostro Sito Il nostro Sito utilizza le seguenti categorie di cookies: • a) Cookie tecnici o “technical cookie”: i) Cookie necessari o “strictly necessary cookie”: Sono necessari per la navigazione su un Sito web e l’utilizzo delle sue funzionalità, come ad esempio per consentire una corretta visualizzazione ovvero l’accesso alle aree riservate. Pertanto la disabilitazione di tali cookie non consente dette attività.ii) Cookie di prestazione o “performance cookie”: Raccolgono informazioni sull’efficienza delle risposte di un Sito web alle richieste degli utenti in forma anonima, al solo fine di migliorare le funzionalità del Sito Internet; per esempio, quali pagine sono più di frequente visitate dagli utenti, e se vi sono stati errori o rallentamenti nell’erogazione delle pagine web. iii) Cookie di funzione o “functionality cookie”: Consentono al Sito di ricordare le scelte operate dall’utente e riproporle ai successivi accessi in modo da fornire servizi migliori e personalizzati: ad esempio, possono essere utilizzati per proporre contenuti simili a quelli già richiesti dall’utente in precedenza. • b) Cookies Analytics Questo sito web utilizza inoltre i cookie di Google Analytics, un servizio di analisi web fornito da Google. Le informazioni generate dal cookie sull’utilizzo del sito web da parte vostra (compreso il vostro indirizzo IP) verranno trasmesse e depositate presso i server di Google che utilizzerà queste informazioni allo scopo di tracciare ed esaminare il vostro utilizzo del sito web visitato, compilare report sulle attività svolte sul sito web e fornire altri servizi relativi alle attività e all’utilizzo di Internet. I dati generati da Google Analytics sono conservati da Google così come indicato nella Informativa reperibile al seguente link. L’utente può disabilitare in modo selettivo l’azione di Google Analytics installando sul proprio browser la componente di opt-out fornito da Google. Per disabilitare l’azione di Google Analytics, si rinvia al link di seguito indicato: https://tools.google.com/dlpage/gaoptout • c) Cookie per pubblicità mirata o “targeting cookie”: o Sono cookie di profilazione utilizzati per offrire agli utenti pubblicità potenzialmente vicina ai loro interessi, così come rilevati durante la navigazione. Essi sono ad esempio utilizzati per limitare le somministrazioni di una data pubblicità, ovvero per dedurre l’efficacia di una campagna dalla frequenza di visualizzazione della relativa pubblicità. Tali cookie possono anche essere somministrati da terze parti, anche per conto di inserzionisti e concessionarie di pubblicità. I cookie di profilazione di terze parti possono anche permettere di comprendere quali siti del Titolare o di terze parti l’utente abbia visitato. L’utente può accettare o meno tali cookie esprimendo il proprio consenso (“opt in”) precedentemente alla somministrazione degli stessi, procedendo nella navigazione dopo la visualizzazione e la chiusura dell’avviso relativo all’utilizzo dei cookie. Come abilitare o disabilitare i cookies sui propri browser: L’utente può bloccare l’accettazione di cookies da parte del browser di navigazione. Tuttavia, questa operazione potrebbe rendere meno efficiente o impedire l’accesso ad alcune funzioni o pagine del Sito. Di seguito riportiamo le modalità offerte dai principali browser per bloccare l’accettazione di cookies di navigazione: • Internet Explorer http://windows.microsoft.com/it-it/internet-explorer/delete-manage-cookies#ie=ie-11 • Firefox https://support.mozilla.org/it/kb/Gestione dei cookie • Chrome https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it • Safari http://support.apple.com/kb/HT1677?viewlocale=it_IT CATEGORIE DI SOGGETTI CHE POTRANNO VENIRE A CONOSCENZA DEI DATI PERSONALI DEGLI UTENTI I Dati Personali potranno essere portati a conoscenza di dipendenti o collaboratori del Titolare che, operando sotto la diretta autorità di quest’ultimo, trattano dati e sono nominati responsabili interni o incaricati del trattamento ai sensi degli artt. 29 e 30 del Codice o amministratori di sistema e che riceveranno al riguardo adeguate istruzioni operative dal Titolare; lo stesso avverrà – a cura dei Responsabili nominati dal Titolare – nei confronti dei dipendenti o collaboratori dei Responsabili. I Dati Personali potranno essere altresì portati a conoscenza di Responsabili esterni del Titolare, come società terze o altri soggetti (ad esempio, soggetti a cui viene affidata attività di assistenza, comunicazione, marketing, pubblicità, promozioni e vendita di prodotti e/o servizi, inserzionisti, concessionarie pubblicitarie, fornitori di servizi IT, gestori di Siti, gestori delle Piattaforme elettroniche, partner, istituti di credito, studi professionali) che svolgono attività in outsourcing per conto del Titolare. AMBITO DI COMUNICAZIONE O DIFFUSIONE DEI DATI PERSONALI DEGLI UTENTI I Dati Personali non saranno comunicati a terzi, né diffusi, salva in quest’ultimo caso l’ipotesi in cui l’utente abbia inserito dati personali nel proprio nickname ovvero abbia conferito anche una propria immagine. MINORI I Siti non contengono pressoché alcuna informazione destinata direttamente ai minori. I minori non devono conferire informazioni o dati personali al Titolare in assenza del consenso degli esercenti la responsabilità genitoriale su di loro. Pertanto, il Titolare invita tutti coloro che esercitano la responsabilità genitoriale su minori ad informare gli stessi sull’utilizzo sicuro e responsabile di Internet e del Web ed a porre in essere le eventuali procedure di volta in volta indicate in relazione alle iniziative in cui il Titolare intende trattare i dati di soggetti minori di età. I DIRITTI DEGLI UTENTI Nella qualità di interessati, gli utenti hanno i diritti di cui all’art. 7 Codice Privacy Italiano e successive modifiche ed integrazioni cosi come introdotte ai sensi del regolamento UE 2016/679 (GDPR): in particolare, hanno il diritto di ottenere dal Titolare la conferma dell’esistenza o meno di Dati personali che li riguardano e la loro comunicazione in forma intelligibile; possono anche chiedere di conoscere l’origine dei Dati Personali; le finalità e modalità del trattamento; possono anche ottenere l’aggiornamento, la rettifica ovvero l’integrazione dei Dati Personali. Possono inoltre, in ogni momento, revocare il loro consenso, cancellare il loro account e/o cessare di essere registrati al Sito, chiedendo l’interruzione del trattamento, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei Dati Personali trattati. Possono opporsi, in tutto o in parte al trattamento: a) per motivi legittimi al trattamento dei Dati Personali che li riguardano; b) a fini di invio di materiale pubblicitario o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. A tal proposito, possono decidere di ricevere solo comunicazioni mediante modalità tradizionali ovvero solo comunicazioni automatizzate oppure nessuna delle due tipologie di comunicazione. Gli utenti hanno altresì i diritti di cui agli artt. 16-21 Reg. Europeo 2016/679 (Diritto di rettifica, diritto all’oblio, diritto di limitazione di trattamento, diritto alla portabilità dei dati, diritto di opposizione). Gli utenti potranno infine promuovere reclamo all’Autorità Garante ove necessario, ovvero rivolgersi alla stessa per richiedere informazioni in merito all’esercizio dei propri diritti derivanti dal regolamento Europeo 2016/679. “Articolo 7 Codice Privacy Italiano – Diritto di accesso ai dati personali ed altri diritti” • 1. L’interessato ha diritto di ottenere la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che lo riguardano, anche se non ancora registrati, e la loro comunicazione in forma intelligibile. • 2. L’interessato ha diritto di ottenere l’indicazione: o a) dell’origine dei dati personali; o b) delle finalità e modalità del trattamento; o c) della logica applicata in caso di trattamento effettuato con l’ausilio di strumenti elettronici; o d) degli estremi identificativi del titolare, dei responsabili e del rappresentante designato ai sensi dell’articolo 5, comma 2; o e) dei soggetti o delle categorie di soggetti ai quali i dati personali possono essere comunicati o che possono venirne a conoscenza in qualità di rappresentante designato nel territorio dello Stato, di responsabili o incaricati. • 3. L’interessato ha diritto di ottenere: o a) l’aggiornamento, la rettificazione ovvero, quando vi ha interesse, l’integrazione dei dati; o b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; o c) l’attestazione che le operazioni di cui alle lettere a) e b) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si rivela impossibile o comporta un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. • 4. L’interessato ha diritto di opporsi, in tutto o in parte: o a) per motivi legittimi al trattamento dei dati personali che lo riguardano, ancorché pertinenti allo scopo della raccolta; o b) al trattamento di dati personali che lo riguardano a fini di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta o per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale. MODALITÀ DI ESERCIZIO DEI DIRITTI E PER CONOSCERE L’ELENCO DEI RESPONSABILI DEL TRATTAMENTO L’utente potrà, in qualunque momento, esercitare i diritti di cui all’art. 7 del Codice inviando un messaggio di posta elettronica oppure una lettera da spedirsi tramite posta ordinaria al Titolare del trattamento dei dati personali. L’utente, inoltre, qualora vi abbia consentito, potrà opporsi al trattamento per le finalità di cui alla lettera c) effettuato mediante l’indirizzo di posta elettronica dell’utente stesso, cliccando su un apposito “link” presente in ogni messaggio di posta elettronica. Cessione dei diritti sui Contributi e consenso all’utilizzo dell’immagine Iscrivendosi al Sito, l’utente: • A) dichiara che: o i) ogni diritto sui Contributi che pubblica sul Sito in occasione della partecipazione all’Iniziativa appartiene all’utente, o ii) resta l’unico responsabile di qualsiasi danno o azione che il Titolare eventualmente si trovi a subire a causa della pubblicazione dei Contributi; o iii) i Contributi pubblicati dall’utente non contengono materiale che potrebbe ostacolarne la pubblicazione, ad es. osceno, razzista, diffamatorio, blasfemo, pedopornografico e sono originali, cioè non violano diritti di proprietà intellettuale e industriale di terzi, né alcun diritto d’autore, marchio, segno distintivo, brevetto ecc.; • B) autorizza il Titolare ad effettuare un eventuale controllo di ammissibilità sui Contributi, con la finalità di escludere quelli che contengano materiale che possa essere considerato lesivo del decoro, della dignità personale o che risultino offensivi, diffamatori, osceni, indecenti, ingiuriosi o che incitino all’odio, alla violenza o a comportamenti pericolosi o che attentino o incitino a contravvenire a disposizioni legislative o regolamentari; • C) cede al Titolare, a titolo gratuito e definitivo, ogni diritto di pubblicare ed utilizzare i Contributi per finalità commerciali o di marketing relative a prodotti del Titolare, sui siti internet di titolarità del Titolare, per il tempo strettamente necessario al servizio richiesto e comunque non oltre 5 anni dal conferimento degli stessi, data a partire dalla quale i dati verranno cancellati; • D) presta il consenso al Titolare per l’utilizzo della propria immagine eventualmente conferita (in qualunque dei contesti di cui al punto C) precedente), e per tutto il periodo di durata del Sito, ai sensi dell’art. 96 della legge sul diritto d’autore.
Save settings
Cookies settings